Percorsi di legalità – Cinemovel

Nord / Sud

Falcone in TV

Ma perchè nessuno diceva niente se attaccavano uno dei migliori magistrati in Italia. Ho letto che adesso Cuffaro, quello che si alza dal pubblico, è in carcere. Non capisco cosa ci sia dietro questo video.

Condiviso da Alessandra M.

Operazione AEmilia

Ho scoperto tantissime informazioni sull’operazione in Emilia Romagna di cui ci avete parlato. Questo è il video di un’intercettazione alla signora di cui abbiamo parlato la volta scorsa. Altro che lingue del sud, la mafia parla tutte le lingue. Io non parlerò mai la loro. Grazie Condiviso da Alberto G. tramite sic@cinemovel.tv

Biutiful Cauntri

E’ un bellissimo documentario. Lo consiglio a tutti. Abbiamo tutti le nostre responsabilità è questo che ho capito. Il nostro silenzio spesso è più forte di quello che vorremmo fare Condiviso da Agnese F. tramite sic@cinemovel.tv

Cutolo intervistato da Biagi

Ho scoperto la storia di Cutulo e poi ho trovato questo video. E’ strano che lo chiamassero “Il professore”.

Il mafioso di Alberto Sordi

Ho trovato in biblioteca questo film che credo abbia usato Vito per lo spettacolo. Come era strana l’Italia.
Condiviso da Antonello

Giuramento al Nord

Ecco le prove che la mafia è anche al nord. E’ pieno di video che lo confermano. Come fa la gente a non crederci!! Noi adesso lo sappiamo, grazie. Condiviso da Arianna B. tramite sic@cinemovel.tv

La Santa – Documentario

Mi piacerebbe sapere che cos’è la Santa. Me ne ha parlato mio padre e ho trovato questo video. Possiamo parlarne in classe? Federico G.

Tre picciotti uccisi

Ma io mi chiedo. Se queste persone avessero un lavoro e potessero evitare di queste cose, le farebbero comunque? Io credo di no. Mi sembra tanto forte la povertà e l’ignoranza. Condiviso da Alice F. tramite sic@cinemovel.tv

Alla luce del sole

Ho visto questo film tempo fa e quando parlavate pensavo a #luce #buio Ma perchè hanno ucciso Don Pino Puglisi? Condiviso da Sonia A. tramite mail

Citazione Paolo Borsellino

“Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene”
Paolo Borsellino