Percorsi di legalità – Cinemovel

Progetto

matita

Schermi in Classe_SIC

SIC, ideato da Cinemovel Foundation, con la presidenza onoraria di Ettore Scola, porta il cinema su grande schermo, e in formato digitale, direttamente agli studenti, allestendo sale cinematografiche multimediali nelle scuole dove, per mancanza di risorse e strutture, il grande schermo è solo un desiderio.

L’indisponibilità delle sale di quartiere ha ridotto sempre di più l’opportunità per le scuole di fare didattica con il cinema, di organizzare visioni collettive, senza dover affrontare aspetti organizzativi, logistici ed economici complicati. Centinaia di sale cinematografiche sono scomparse dai centri urbani italiani. Migliaia di studenti non hanno mai frequentato o hanno smesso di frequentare il cinema, dimenticando che cos’è il grande schermo.

Tutto questo accade nel momento in cui l’audiovisivo e l’immagine, nelle loro diverse declinazioni, sono al centro della comunicazione. L’immagine audiovisiva, da youtube ai social network, passando per la stampa online e per i cambiamenti di cinema e televisione, è oggi lo strumento di comunicazione più condiviso al mondo.

Schermi in Classe punta a restituire al cinema e ai contenuti audiovisivi nati nel web una dimensione collettiva, di aggregazione sociale, mettendo al centro l’incontro tra tradizione e innovazione e la qualità dell’esperienza come valori propri del cinema.

Percorsi di Legalità

Logo_PdLPercorsi di Legalità è una declinazione tematica di SIC. Sostegno alla didattica tradizionale e promozione di una cultura della legalità sono gli obiettivi principali del progetto che vuole sviluppare, con il contributo delle potenzialità messe a disposizione dalla rete, strumenti e luoghi virtuali dove far crescere e maturare un senso critico collettivo.

Il progetto Percorsi di Legalità, selezionato dalla Regione Emilia Romagna all’interno delle attività finanziate dalla legge regionale n° 3 per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile, è realizzato dal Comune di Rimini e da Cinemovel Foundation.

Da dicembre 2014 a marzo 2015 Cinemovel raggiungerà cinque scuole della provincia di Rimini, allestendo sale multimediali temporanee e stimolando gli studenti in un racconto partecipativo rivolto alla definizione di un immaginario collettivo sui temi legati alla criminalità organizzata.

Lezioni, proiezioni e incontri con giornalisti, economisti, autori, formatori e rappresentanti della società civile responsabile sono gli input da cui prenderà avvio lo storytelling collettivo. Un portale online raccoglierà i materiali selezionati dal web e condivisi dai partecipanti costruendo una library multimediale finalizzata a stimolare un confronto tra territori, saperi e competenze diverse.

Gli studenti saranno accompagnati da un gruppo di formatori esperti. Partecipano al progetto:

  • Vito Baroncini – Illustratore, artista ed educatore;
  • Giuseppe De Marzo – Economista e scrittore. Responsabile nazionale della campagna “Miseria Ladra”;
  • Umberto Di Maggio – Coordinatore regionale in Sicilia di “Libera, nomi e numeri contro le mafie”;
  • Lorenzo Frigerio – Giornalista e Coordinatore Nazionale della Fondazione Libera Informazione;
  • Andrea Meccia – Scrittore e giornalista;

Durante gli incontri saranno realizzati collegamenti virtuali con magistrati, registi e autori individuati assieme agli studenti.

Venerdì 30 gennaio e venerdì 13 marzo sono previste due proiezioni di film gratuiti per gli studenti, le famiglie e gli insegnanti presso la Cineteca del Comune di Rimini. Saranno comunicati a breve i film individuati con gli studenti.

Gli strumenti

Il portale di Percorsi di Legalità raccoglierà i materiali condivisi dagli studenti per la creazione di una narrazione multimediale. All’interno di ogni categoria (video, foto, audio, testi, dal mondo, fuori formato) sarà possibile visionare i materiali selezionati dagli studenti.

videocamerafotocameramicrofonoABCdal_mondopunto_esclamativo

Ogni formatore, inoltre, proporrà agli studenti quattro categorie dell’immaginario su cui riflettere insieme. Dicotomie aperte, rappresentate dalle illustrazioni realizzate da Vito Baroncini, che avvicineranno gli studenti ai temi trattati durante il percorso. Tutti i materiali raccolti saranno raccontati attraverso la sezione “Cartoline”.

Le prime quattro categorie presentate agli studenti:
Ricchezza/PovertàSingolare/PluraleSilenzio/VoceLuce/Buio

Ricchezza-Poverta-200x200 Singolare-Plurale-200x200 Silenzio-Voce-200x200Luce-Buio-200x200

Come funziona

Gli studenti possono condividere, attraverso il gruppo dedicato su Facebook o direttamente via sic@cinemovel.tv, i materiali selezionati dalla rete per la costruzione di un racconto multimediale sul tema delle mafie.

Attraverso l’uso degli hashtag sarà possibile indicare la categoria di appartenenza dei contenuti, costruendo un ulteriore livello di narrazione legato alle categorie dell’immaginario rappresentate dalle cartoline realizzate da Vito Baroncini (es. #ricchezza #povertà #diritti #bellezza).

Per maggiori informazioni e approfondimenti:
Vincenzo Bevar
sic@cinemovel.tv
393.4053112

Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo.
Paulo Freire